Yogurt fatto in casa, buonissimo e facilissimo!

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-49-40

 

Cosa c’è di meglio del fare colazione o merenda con un bel bicchiere di yogurt e frutta?  Lo yogurt è un alimento meraviglioso, nonostante sia fatto da latte è povero di lattosio, questo vuol dire che può essere mangiato anche da chi non tollera proprio bene questo zucchero e poi è tanto tanto buono! A me piace da matti, è uno di quegli alimenti che mangi ad ogni ora e lo aggiungi a qualsiasi preparazione, un po’ come la ricotta!!

 

Così da un po’ di tempo con mia sorella, ero alla ricerca di una buona ricettina che non prevedesse l’uso della yogurtiera e che fosse abbastanza fattibile. La ricetta che ho scelto è quella di Anice e Cannella (ma vààà) con delle leggere modifiche e vi assicuro che lo yogurt non solo viene BUONO, ma viene moooolto meglio di quello comprato, sodo, cremoso e per niente acido (anche se a me non dispiace quando è un po’ asprino)!

Paoletta lo fa con il latte fresco, io ho usato anche quello a lunga conservazione e devo dire che il risultato è stato eccellente, ricordatevi solo che il latte deve essere intero.

Anche lo yogurt sceglietelo intero e mi raccomando con una data di scadenza abbastanza lontana, si perché più lo yogurt è fresco più i fermenti saranno attivi e quindi mangeranno più lattosio (è per questo che è facilmente digeribile)

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-53-39

 

Il procedimento non è difficile, bisogna seguire solo alcune dritte, ma lo sforzo è davvero minimo e il risultato è meraviglioso! I punti fondamentali li ho evidenziati in grassetto!

 

Ingredienti:

1 l latte intero

2 cucchiai abbondanti di yogurt intero (il migliore è quello della coop o kyr)

 

In una pentola mettete a scaldare il latte a fuoco basso, quando la panna inizierà a salire spegnete subito, toglietela con un cucchiaio e coprite la pentola con un coperchio, ora dovrete aspettare che il latte raggiunga la temperatura di 38° circa, se non avete un termometro lasciatelo raffreddare completamente. E’ importante comunque che la temperatura del latte non sia superiore ai 40°.

 

A questo punto prendete un contenitore di plastica (meglio se con tappo ermetico) e versate 2 cucchiai belli abbondanti di yogurt e stemperateli con un po’ del vostro latte, mescolando bene, quando non ci saranno più grumi possiamo unire tutto il latte, chiudete con il coperchio ermetico e posizionate in forno a 35° (con la funzione scalda vivande o lievitazione) per 6-8 ore.

Dopo tante prove ho trovato che questa è la temperatura ideale: io lascio il forno sempre acceso (di solito lo faccio andare per tutta una notte) a 35°, ma è importante che la temperatura non superi MAI i 45°, quindi se il vostro forno non ha questo tipo di impostazione lasciatelo acceso a 50-60° per circa un minuto, spegnete e coprite in questo caso, con una copertina lo yogurt, in modo da mantenere costante la temperatura.

 

Trascorse le 6-8 ore aprite MOLTO DELICATAMENTE il contenitore per controllare lo yogurt, l’acqua che vedrete in superficie è normalissima, quindi andante a fondo con il cucchiaio e controllate che si sia rappreso, altrimenti lasciate ancora in forno (sempre tiepido).

Se lo yogurt è ben riuscito sarà talmente sodo che infilando un cucchiaio rimarrà dritto, come per magia!

E’ importante non muovere troppo il contenitore, quindi muovetelo il meno possibile.  Una volte pronto mettete subito in frigo ad una temperatura di 4-5°, non superiore, altrimenti lo yogurt farebbe fatica a compattarsi definitivamente e filerà.

Ah, dimenticavo, una volta fatto si conserva per 15 giorni e, un po’ come la pasta madre, quando starà per finire prendetene 2 cucchiai e rifatelo!

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-55-20

 

Fatelo, ne vale davvero la pena! bacetti eli