Focaccine Proteiche al Grano Saraceno

RID2

 

In questi giorni avevo voglia di impastarmi un po’ di pane integrale per la colazione, così dato che dovevo farlo anche per il mio fidanzato, mi viene in mente di fare una ricettina proteica, utilizzando le proteine in polvere del pisello che avendo un sapore marcato di legumi secchi, non si presta a tutte le preparazioni, ma solo a quelle salate come le frittatine.
Queste pizzette sono buonissime, facili da fare e morbide! Se non avete le proteine omettetele semplicemente dagli ingredienti, il gusto e la consistenza non cambiano e avrete le vostre focaccine super buone, da sostituire al classico pane raffinato!

focaccine g.saraceno-002

Ingredienti:

- 200 g di farina di grano saraceno integrale (io l’ho ottenuta semplicemente frullando i chicchi interi più volte)

- 400 g di farina integrale (o il mix che vi piace di più, segale, multi cereale, avena ecc…) *

- 3 cucchiaini di lievito madre in polvere o 1 bustina di lievito di birra

- 1 cucchiaino di malto d’orzo (in alternativa miele)

- 1 cucchiaino di germe di grano (facoltativo)

- 50 g di proteine in polvere del pisello

- 3 cucchiai rasi di olio evo

- acqua tiepida q.b.

- 12 g di sale

- pepe q.b.

 

focaccine g.saraceno

 

In una ciotola impastate le farine, il lievito, il germe di grano e 2 cucchiai di olio con poca acqua tiepida, unite il sale e continuate ad impastare aggiungendo l’acqua fino a formare un composto liscio e non appiccicoso.

Formate una pallina, coprite con della pellicola e lasciate lievitare 2 ore in un luogo tiepido.
Una volta lievitato dividete l’impasto in palline da 50 g circa, ungetevi le punte delle dita con il restante olio e schiacciate le focaccine su un foglio di carta forno.
Spolverate con una gratta di pepe e infornate a 180° per 10 minuti circa…appena saranno dorate spegnete! Volendo potete anche farcirle con salsa di pomodoro e mozzarella per fare delle pizzette sane e leggere.

Se conservate in un sacchetto di plastica chiuso si mantengono morbide per giorni.

* attenzione alla farina d’avena che rallenta la lievitazione, addizionatela sempre con altre farine.

 

Pin It!!!

focaccine g.saraceno-003

Biscotti vegan al caffè

Ricetta presa e modificata dall’ultimo libro di Marco Bianchi “Un anno in cucina con Marco Bianchi”, questi  biscottini sono deliziosi, facili e veloci, buoni per colazione ma ancora meglio sgranocchiati nel pomeriggio!

 

biscotti a stellina-002

 

Ingredienti:

- 100 g di farina di farro

- 30 g di zucchero grezzo di canna

- 20 g di farina di mandorle

- 1 cucchiaino di caffè

- 1 cucchiaino di cacao

- 3 cucchiai di olio di girasole

- acqua tiepida q.b.

 

Impastate tutti gli ingredienti, stendete l’impasto in una sfoglia abbastanza sottile, formate i biscottini e cuocete a 170° per circa 10 minuti. Si mantengono friabili parecchi giorni!

Io ne ho fatta anche una versione più proteica e magra, sostituendo la farina di mandorle con delle proteine in polvere.

 

biscotti a stellina-003

 

Un bacio Eli

Palline proteiche al cocco e cacao

palline proteiche cocco e cacao 11-05-2012 11-01-57

 

Si sa che con le proteine in polvere si riescono a fare mille cose, dai dolci alla ricette salate…questa è una delle mie preferite, uno snack sano, molto molto molto goloso, queste palline di fiocchi d’avena sono una tira l’altra!

 

- 1 tazza di farina d’avena (fiocchi d’avena frullati)
- 1 pugno di fiocchi d’avena interi
- 2 cucchiai abbondanti di burro d’arachidi naturale (ricetta QUI)
- 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
- 1 1/2 cucchiaio di proteine in polvere
- 1/4 di cucchiaino di caffè o 1 misurino di preparato solubile per cappuccino o caffè
- miele q.b.
- latte di soia (o normale) q.b.

- farina di cocco q.b.

 

In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi, aggiungete il burro d’arachidi, il miele e il latte di soia fino a formare un impasto omogeneo e abbastanza morbido, simile alla pasta frolla.

A questo punto possiamo formare le nostre palline, passarle nel cocco e lasciarle riposare in frigo per almeno 2 ore.

Si conservano parecchi giorni. Buonissime!!!

Yogurt fatto in casa, buonissimo e facilissimo!

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-49-40

 

Cosa c’è di meglio del fare colazione o merenda con un bel bicchiere di yogurt e frutta?  Lo yogurt è un alimento meraviglioso, nonostante sia fatto da latte è povero di lattosio, questo vuol dire che può essere mangiato anche da chi non tollera proprio bene questo zucchero e poi è tanto tanto buono! A me piace da matti, è uno di quegli alimenti che mangi ad ogni ora e lo aggiungi a qualsiasi preparazione, un po’ come la ricotta!!

 

Così da un po’ di tempo con mia sorella, ero alla ricerca di una buona ricettina che non prevedesse l’uso della yogurtiera e che fosse abbastanza fattibile. La ricetta che ho scelto è quella di Anice e Cannella (ma vààà) con delle leggere modifiche e vi assicuro che lo yogurt non solo viene BUONO, ma viene moooolto meglio di quello comprato, sodo, cremoso e per niente acido (anche se a me non dispiace quando è un po’ asprino)!

Paoletta lo fa con il latte fresco, io ho usato anche quello a lunga conservazione e devo dire che il risultato è stato eccellente, ricordatevi solo che il latte deve essere intero.

Anche lo yogurt sceglietelo intero e mi raccomando con una data di scadenza abbastanza lontana, si perché più lo yogurt è fresco più i fermenti saranno attivi e quindi mangeranno più lattosio (è per questo che è facilmente digeribile)

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-53-39

 

Il procedimento non è difficile, bisogna seguire solo alcune dritte, ma lo sforzo è davvero minimo e il risultato è meraviglioso! I punti fondamentali li ho evidenziati in grassetto!

 

Ingredienti:

1 l latte intero

2 cucchiai abbondanti di yogurt intero (il migliore è quello della coop o kyr)

 

In una pentola mettete a scaldare il latte a fuoco basso, quando la panna inizierà a salire spegnete subito, toglietela con un cucchiaio e coprite la pentola con un coperchio, ora dovrete aspettare che il latte raggiunga la temperatura di 38° circa, se non avete un termometro lasciatelo raffreddare completamente. E’ importante comunque che la temperatura del latte non sia superiore ai 40°.

 

A questo punto prendete un contenitore di plastica (meglio se con tappo ermetico) e versate 2 cucchiai belli abbondanti di yogurt e stemperateli con un po’ del vostro latte, mescolando bene, quando non ci saranno più grumi possiamo unire tutto il latte, chiudete con il coperchio ermetico e posizionate in forno a 35° (con la funzione scalda vivande o lievitazione) per 6-8 ore.

Dopo tante prove ho trovato che questa è la temperatura ideale: io lascio il forno sempre acceso (di solito lo faccio andare per tutta una notte) a 35°, ma è importante che la temperatura non superi MAI i 45°, quindi se il vostro forno non ha questo tipo di impostazione lasciatelo acceso a 50-60° per circa un minuto, spegnete e coprite in questo caso, con una copertina lo yogurt, in modo da mantenere costante la temperatura.

 

Trascorse le 6-8 ore aprite MOLTO DELICATAMENTE il contenitore per controllare lo yogurt, l’acqua che vedrete in superficie è normalissima, quindi andante a fondo con il cucchiaio e controllate che si sia rappreso, altrimenti lasciate ancora in forno (sempre tiepido).

Se lo yogurt è ben riuscito sarà talmente sodo che infilando un cucchiaio rimarrà dritto, come per magia!

E’ importante non muovere troppo il contenitore, quindi muovetelo il meno possibile.  Una volte pronto mettete subito in frigo ad una temperatura di 4-5°, non superiore, altrimenti lo yogurt farebbe fatica a compattarsi definitivamente e filerà.

Ah, dimenticavo, una volta fatto si conserva per 15 giorni e, un po’ come la pasta madre, quando starà per finire prendetene 2 cucchiai e rifatelo!

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-55-20

 

Fatelo, ne vale davvero la pena! bacetti eli

Muffin dolci di zucchine

  • 140
    kcal
  • muffin dolci di zucchine

     

    Buon pomeriggio!!!  Sfogliando il mio nuovo libro “Oggi meglio di ieri” di Tosca Reno mi sono imbattuta in tantissime ricettine davvero gustose e salutari, ma che dico?! Salutarissime! Tanto sane quanto buone.

     

    Il libro devo dire che, anche se non dedicato alla mia “tenera” età, mi sta piacendo davvero un sacco e lo consiglierei a qualsiasi donna dai 30 in su! Si parla di benessere sia psicologico che fisico, Tosca è una grande, la adoro!!!

     

    Tornando alle ricette, dicevo che nel libro ci sono davvero tantissimi spunti su come intraprendere una dieta SANA senza rinunce, anzi, aggiungerei io, molto più gustosa e appagante di una piena di schifezze e preparati pronti. In fondo al libro c’è un piccolo ricettario dal quale ho preso questa ricettina, che ho poi leggermente modificato!

     

    All’inizio ero un po’ scettica, mischiare le zucchine a miele, cannella e frutta secca…non lo so…poi una volta sfornati questi simpatici muffin mi sono dovuta ricredere all’istate, che dire?

     

    muffin dolci di zucchine-001

     

    muffin dolci di zucchine-003

     

    Sono deliziosi…leggerissimi e morbidi, una goduria senza sensi di colpa!!

     

    Inoltre hanno anche un discreto apporto proteico e basso contenuto di zuccheri:

    - proteine: 6 g

    - zuccheri: 3 g

    - grassi: 5 g

    - carboidrati: 11 g

     

    muffin dolci di zucchine-002

     

    Ingredienti per 12 muffin (belli grossi):

    - 200 g di zucchine tritate finemente

    - 115 g di farina di farro

    - 115 g di farina integrale o di grano saraceno

    - 1 tuorlo

    - 2 albumi montati a neve

    - 80 g di margarina (scegliete quella senza grassi idrogenati!)

    - 3 cucchiai colmi di miele

    - 1 cucchiaio abbondante di sciroppo di mele Rigoni di Asiago

    - 1/2 cucchiaino di bicarbonato

    - 1/2 cucchiaino di lievito vanigliato

    - cannella e gocce di cioccolato

     

    Mescolate in due ciotole separate gli ingredienti secchi (farine, lievito, bicarbonato, cannella) e quelli molli (tuorlo, zucchine, margarina, miele). Mescolate bene i due compostiseparati e uniteli delicatamente. Incorporate ora anche gli albumi montati a neve, facendo attenzione a non smontare troppo l’impasto.

     

    Riempite i pirottini disposti in una teglia per muffin e infornate a 190° ventilato per circa 20 minuti, fate la prova stecchino.

     

    Facilissimi e sani!!!

     

    baci zuccherosi Eli

    (graizie mamy-fede per sfondo e foto! Con la lingua fuori)