Salame al cioccolato senza uova e senza burro

foto salame post

 

Pronti per carnevale??? Io si! Si vede? Quest’anno i pirati mi hanno rapita sulla loro nave e mi hanno fatto scoprire un salame al cioccolato buonissimo, ma che dico, strepitoso! E siccome i pirati non avevano con sé uova e burro, questa è la versione vegan di uno dei dolci più buoni, facili e famosi della nostra tradizione!

Una variante più leggera della classica, fatta con poco olio e latte vegetale, io ho scelto quello di mandorla che adoro, ma voi potete mettere quello che preferite!

Provatelo e non ve ne pentirete!

 

foto salame post-001

 

Ingredienti:

- 130g biscotti sbriciolati

- 150g cioccolato

- 60g mandorle tritate + una manciata intere

- 40/80 g latte di mandorla

- 40g di olio

- canditi a piacere

-30g di liquore (facoltativo)

- cannella, sale e estratto di vaniglia

 

foto salame post-003

 

foto salame post-004

 

Sciogliere il cioccolato fondente al microonde o a bagnomaria.

Quando è completamente fuso, unirlo al resto degli ingredienti secchi (biscotti, mandorle, vaniglia, sale, cannella e canditi)

Aggiungere il liquore, l’olio e in ultimo il latte di mandorla (o quello che preferite) poco alla volta fino a raggiungere la consistenza giusta (né troppo duro, né troppo duro)

Il composto va versato in un foglio di carta forno dando una forma allungata, io mi sono aiutata con una teglia.

Lasciare raffreddare in frigo per un’ora o anche in congelatore se volete fare più in fretta.

Per dare un aspetto anche più simile ad un salame vero, l’ho arrotolato con il filo dell’arrosto e spolverato con lo zucchero a velo.

Servirlo a fette e gustare in compagnia!!!

 

Cioccolatini ripieni all’arancia

Quando anche a San Valentino le idee su cosa regalare sono scarse, l’unica soluzione è buttarsi su dei cioccolatini ripieni, che secondo me sono sempre il regalo perfetto! Fatti con le nostre manine, facili, veloci, d’effetto, aromatizzati a proprio gusto, o meglio a quello della nostra metà e sempre graditi!

 

cioccolattini

 

Io vi propongo una versione invernale ed esotica, dei cioccolatini con arancia, cocco e uvetta candita resi particolari dai fiocchi d’avena all’interno del guscio di cioccolato che renderanno i dolcetti ancora più croccanti!

 

Ingredienti:

- cioccolato extra fondente

- pochi fiocchi d’avena tagliuzzati grossolanamente

- buccetta d’arancia

- uvetta candita

- cocco grattugiato

- un goccio di liquore (io ho usato l’amaretto)

 

Sciogliete al microonde o a bagnomaria il cioccolato fondente e unite un po’ di fiocchi d’avena, aiutandovi con un cucchiaino spalmate un po’ di composto nelle formine per i cioccolatini (in silicone o policarbonato) e lasciate raffreddare bene.

 

cioccolattini-001

 

Intanto preparate il ripieno tritando buccia d’arancia, uvetta, cocco e liquore (la farcitura non deve risultare troppo morbido) se volete renderlo più dolce e amabile potete unire poco miele.

Riempite i gusci di cioccolato con il ripieno e chiudete con altro cioccolato fondete.

Lasciate raffreddare e riposare almeno un paio d’ore e i vostri cioccolatini sono pronti per essere impacchettati e donati a chi se li merita!!!!!! hihi

 

Spero che la ricetta vi sia piaciuta,

Elisabetta

Budini vegan al cioccolato e cocco per San Valentino

BORSA MARRONE  1-007

 

Ricetta Presa dal libro di Marco Bianchi “Un anno in cucina con M.B.” e leggermente modificata, adattandola a quanto avevo in casa.

 

E’ più forte di me, la sera ho bisogno di coccolarmi con qualcosa di dolce che mi concili il sonno, quando sono brava mi faccio bastare una tisana alla frutta, ma certi giorni ho proprio voglia di qualcosa di dolce e morbido…un budino!

 

E questo in questione è perfetto perchè leggero, sano, senza uova ne latticini e neanche a dirlo…BUONISSIMO!!! Basterà preparare i dolcetti la sera prima (ci vogliono solo 10 minuti) e ve li potrete pappare a colazione, a merenda o come dessert per la vostra cenetta di San Valentino!

 

Ingredienti:

- 500ml di latte di mandorla (Marco usa quello di canapa, ma vanno bene tutti i tipi di latte)

- 2 cucchiai di cacao amaro

- 2 cucchiai di cocco grattugiato

- 2 cucchiai di amido di mais

- 1/2 bustina di agarantina (M. usa 2 cucchiaini di agar agar)

- 2 cucchiai di succo d’agave

- zucchero di canna q.b.

 

Unite in un pentolino tutti gli ingredienti secchi tranne lo zucchero di canna, stemperando con una frusta poco alla volta il latte, in modo da non formare i grumi.

 

Aggiungete il succo d’agave e mettete il composto sul fuoco, con l’agarantina ci vogliono pochi minuti dal bollore, se userete l’agar agar puro invece dovrete pazientare un po’ di più…ad ogni modo lasciate che il composto cuoci per almeno 10 minuti.

 

Intanto preparate gli stampini bagnandoli leggermente se usate quelli di metallo, io ho usato lo stampo in silicone a cuori multiporzione Pavonidea, dato che tra poco è San Valentino ho approfittato!

Spolverate un po’ di zucchero di canna all’interno e versate il composto, fate raffreddare e lasciate riposare in frigo tutta la notte!

 

Alla prossima,

Elisabetta.

Pangoccioli senza burro e senza uova

IMG_1283

 

Una di quelle merendine commerciali che adoro sono i pangoccioli, quindi non potevo non cimentarmi nella sperimentazione di una versione sane e leggera, ma sempre golosa!

 

Ingredienti:

- 500 g di farina (che potrete miscelare a vostro piacimento: integrale, multi cereale, farro, kamut ecc…)

- 3-4 cucchiai di olio evo

- 80 g di zucchero grezzo di canna

- 2 cucchiaini di lievito di birra secco

- 300 ml di latte di mandorla

- 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

- cioccolato extra fondente a piacere

 

In una terrina o nella planetaria impastate per almeno 10 minuti le farine con tutti gli ingredienti ad eccezione del cioccolato fondente, coprite con un foglio di pellicola o un canovaccio umido e lasciate lievitare almeno due ore in un luogo tiepido.

 

Quando l’impasto avrà lievitato unite le gocce di cioccolato fondente e dividetelo in palline da circa 60 g l’una. Disponetele su una placca ricoperta da carta forno, coprite e lasciate lievitare altre 2 ore.

 

Spennellate con poco latte di mandorla e cuocete i panini a 175-180° ventilato fino a doratura.

Si possono anche congelare, per averli sempre a portata di mano, ricordate di metterli in congelatore al termine della seconda lievitatura.

 

IMG_1287

 

Spero vi piacciano,

Elisabetta

Torta al cioccolato light e senza glutine

torta fag   ciocco

 

Una torta morbida, leggera e low carb. La particolarità di questa ricetta sta nel fatto che è preparata con i fagioli neri! Si, avete capito bene, i fagioli!

 

Negli USA spopola, la “black bean cake” ha contagiato anche me e seppur molto scettica l’ho voluta provare! Promossa a piani voti, la torta è squisita e ovviamente il sapore delicato dei fagioli non interferisce minimamente con zucchero e cioccolato!

 

torta fag   ciocco-001

 

Mentre leggevo in cucina la ricetta che mi ero appuntata mi rendo conto che non aveva latticini, grassi e farina, inizialmente pensavo fosse un mio errore invece sono proprio i fagioli a rendere l’impasto morbido e pastoso senza bisogno di aggiungere altro! Ero indecisa sul titolo, senza farina, senza latte, senza olio, senza burro, senza….ok facciamo light senza glutine!

 

torta fag   ciocco-003

 

Ingredienti:

- 400g fagioli neri lessati Melandri

- 3 uova

- 100 g di zucchero grezzo di canna

- 3 cucchiai di cacao in polvere

- 50g di cioccolato extra fondente

- 1 cucchiaino di caffè in polvere

- 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

- 1 cucchiaino di lievito per dolci

- la buccia grattugiata mezza arancia bio

- 1 pizzico di sale

 

Frullate i fagioli con 1 uovo e impastate il resto degli ingredienti, unite in ultimo il cioccolato fondente tagliato a pezzi (io ho unito anche poche nocciole), versate il composto in una teglia di 20 cm di diametro ricoperta di carta forno e cuocete a 175° statico per 30-40 minuti (fate la prova stecchino!)

 

torta fag   ciocco-002

 

Una volta sfornata la torta lasciatela riposare in frigo almeno un giorno e poi gustatevela!

 

Si conserva parecchi giorno e diventa sempre più buona!