Sushi di frutta esotica e marmellata di mirtilli neri

sushi di frutta-005

 

Piano piano sto tornando a curare questo povero blog che sente tanto la mia mancanza! Presto apporterò qualche novità tecnica per renderlo più fruibile, nel frattempo mi distanzio un po’ dal mondo delle torte decorate per farvi vedere l’ultima ricettina progettata con i prodotti Rigoni di Asiago, che stimo sempre di più!

In occasione del loro nuovo contest “Un dolcissimo piatto esotico”  ho pensato di creare un freschissimo sushi di frutta esotica racchiuso in un foglio di frutti rossi e marmellata di mirtilli che va a sostituire la classica alga nori (buona!)

 

sushi di frutta-011

 

Foglio di frutta:

- 4 1/2 tazze di fragole, lamponi e kiwi

- 1/2 mela grattugiata

- 2 cucchiai di marmellata ai mirtilli neri Rigoni di Asiago

- 1 cucchiaio di succo di limone

- 1 o 2 cucchiai rasi di zucchero

- zenzero fresco (a piacere)

 

Sushi

- 100 g di riso per sushi o la varietà –originario-

- 3 cucchiai di latte di cocco

- 1 cucchiaino di aceto di mele (con un cucchiaino di zucchero)

- 1 pizzico di sale

- frutta esotica a piacere (mango, ananas, papaya ecc…)

 

Salsa ai mirtilli e yogurt

- 60g di yogurt greco

- 1 cucchiaino di marmellata di mirtilli neri Rigoni di Asiago

 

Per prima cosa tagliate tutta la frutta a piccoli pezzettini e versatela in una pentola, aggiungete la mela, la marmellata, il limone, lo zucchero e lo zenzero, mettete sul fuoco basso coprendo con un coperchio e lasciate sobbollire fino a che la frutta non sia diventata quasi una purea, a questo punto frullate il tutto con un frullatore ad immersione.

 

Quando il composto sarà liscio e omogeneo filtratelo per eliminare i vari semini e versatelo in una teglia ricoperta di pellicola (che avrete leggermente unto con dell’olio di mandorle) o carta forno e lasciate asciugare in forno (lasciate uno spiraglio aperto) a 60°- 80° fino a che non si sia completamente rappreso, non abbiate fretta, dimenticatevelo anche 4 o 5 ore!

 

Quando il foglio sarà pronto lasciatelo raffreddare pochi minuti e con estrema delicatezza staccatelo, avvolgetelo poi in un foglio di pellicola e usatelo pure come più vi ispira!

 

sushi di frutta sushi di frutta-001

 

sushi di frutta-002

 

Per preparare il sushi lavate molto bene il riso sotto l’acqua fredda, in modo che possa perdere quanto più amido possibile, quando l’acqua di lavaggio inizierà ad essere abbastanza limpida versatelo in una pentola (o nella risottiera), aggiungete circa 150 g d’acqua e lasciate cuocere. Una volta che il riso è pronto irroratelo con l’aceto e il latte di cocco e lasciatelo raffreddare.

 

Per comporre il sushi prendete una striscia del foglio di frutta e spalmateci sopra il riso, aggiungete la frutta esotica tagliata a fettine listarelle e avvolgetelo, cercate di non lasciare il sushi troppo “largo”, più è compatto meglio è!

 

sushi di frutta-003 

 

sushi di frutta-004

 

Tagliate ora i classici rotolini e serviteli con un pizzico di cocco disidratato sopra e la salsina di yogurt!

 

sushi di frutta-006

 

sushi di frutta-007

 

sushi di frutta-008

 

piatto-esotico1-300x164

 

Spero vi sia piaciuta un bacio eli!

 

Menù di Natale – Crostatine di Gingerbread all’arancia

Da oggi inizierò a presentarvi qualche ricetta per il menù di Natale.

Queste crostatine dal gusto molto natalizio, sono un’ottima idea per la colazione di Natale.

Da accompagnare con una tazza d’orzo caldo.

 

crostatine giger

 

Ingredienti per la pasta di Gingerbread:

- 420 gr di farina “00”

- 150 gr di burro

- 150 gr di miele

- 120 gr di zucchero semolato

- 1 uovo

- 2 cucchiaini colmi di cannella

- 1 cucchiaino e mezzo di zenzero

- 1 cucchiaino raso di bicarbonato

- 1 pizzico di sale 

 

Per la farcitura:

- Marmellata d’arance amare quanto basta (Rigoni di Asiago)

 

 crostatine giger-2

 

Preparazione:

In una ciotola impastare con le mani la farina e il burro fino ad ottenere delle grosse briciole, aggiungere il resto degli ingredienti e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Lasciare riposare in frigo avvolto in un foglio di pellicola per circa un’ora. Stendere la pasta e ricavarne dei cerchi ed inserirli nella teglia adatta alla preparazione dei muffin (imburrata e infarinata).

Farcire le crostatine con un po’ di marmellata e chiudere con delle striscioline di pasta. Infornare a 175° per una decina di minuti facendo attenzione che non dorino troppo (la cottura del Gingerbread è molto veloce!).

Appena sfornate sono molto fragili e non possono essere rimosse dalla teglia, quindi lasciate raffreddare un pochino e poi estraetele con una forchetta.

 

 

crostatine giger-1

 

Il connubio tra il Gingerbread e l’arancia amara è qualcosa di fantastico a casa mia sono sparite subito, comode anche da portare a lavoro per uno spuntino o nella merenda dei vostri bambini .

Questo è lo stesso impasto che ho usato per fare i classici biscotti di Gingerbread che vi farò vedere tra pochi giorni.

 

Spero che siano piaciute un bacio alla prossima, ♥♥♥ Elisabetta ♥♥♥

Stecchi Golosi

 

Tempo fa su Pinterest (e ringrazio Monica e Paola per avermelo fatto scoprire!!) avevo visto i famosi “Pie pops” americani, una sorta di mini apple – cherry pie su uno stecco di plastica o legno, da mangiare a mo’ di gelato…erano a dir poco meravigliosi! Un’idea fantastica ideale per i bambini e per i buffet…purtroppo però non sono riuscita a risalire alla fonte di questa genialata, credo che a quest’ora sarebbe la Guru delle mini pie!

Comunque, neanche a dirlo su Sale & Pepe di maggio c’era proprio una deliziosissima Cherry pie alle mandorle, era destino che li facessi! Così mi sono ricopiata la ricetta per la pasta e li ho farciti a modo mio… Philadelphia, zucchero e marmellata di visciole Rigoni di Asiago…che dirvi?!?   Provateli e mi saprete direee! Inoltre sono di una facilità estrema e anche molto veloci! E che vogliamo di più?!

stecchi golosi-10

Per la pasta (io ho dimezzato le dosi): - 140g di farina 00 - 90g di burro - 3-4 cucchiai di acqua ghiacciata - 1 pizzico di sale

Per la crema di Philadelphia: - 70g di Philadelphia o un altro formaggio cremoso - 1 cucchiaino di zucchero - 1 cucchiaio abbondante di marmellata, io ho usato quella di visciole Rigoni di Asiago

In una bulle si mescola la farina con il sale, unire il burro freddo tagliato a pezzetti ed impastare con le dira fino ad ottenere delle grosse briciole, a questo punto aggiungere uno alla volta i cucchiai d’acqua ghiacciata e impastare velocemente. Avvolgere poi l’impasto in un foglio di pellicola e riporre in frigo.

Intanto prepariamo la crema mischiando il formaggio con lo zucchero e la marmellata.

Stendiamo la pasta in una sfoglia sottile e con l’aiuto di un coppa pasta ricaviamo delle formine, io ho fatto cuori e cerchietti!

Stecchi golosiStecchi golosi-1

Farciamo ogni formina con un po’ di crema e una punta di marmellata, adagiamo lo stecchino di legno all’interno e richiudiamolo con un altra formina di pasta.

Farciamo ogni formina con un po’ di crema e una punta di marmellata, adagiamo lo stecchino di legno all’interno e richiudiamolo con un altra formina di pasta. Sigilliamo i bordi con una forchettina, spennelliamo con un po’ di uovo battuto e bucherelliamo leggermente la superficie; volendo si può spolverizzare con un po’ di zucchero semolato, che in forno si caramella…mmmm buono! In forno a 190° fino a doratura. Io consiglio di lasciarli riposare in frigo un oretta prima di metterli in forno, ma se siete di fretta non è essenziale!

Stecchi golosi-2Stecchi golosi-3Stecchi golosi-4Stecchi golosi-5Stecchi golosi-6

Et voilà, ecco come sono usciti dal forno! La pasta è prima di zucchero, quindi si presta ad ogni tipo di preparazione dolce e salata…credo proprio che presto replicherò con un cuore di formaggio filante, prosciutto e verdurine!

Stecchi golosi-7Stecchi golosi-9

Spero di aver dato, a chi non li conosceva, un’idea carina per stupire i bimbi e far felici i grandi con pochi ingredienti!

These american Pie pops are a great idea for kids and perfect for buffet.

I have filled them with Philadelphia, sugar and cherryes jam. They are so easy and tasty!!

For about 10 pie: - 140g of flour 00 - 90g butter - 3-4 tablespoons ice water - 1 pinch of salt

- 70g of Philadelphia or another cream cheese - 1 teaspoon sugar - 1 tablespoon of jam

In a bowl I have kneaded with finger flour, salt and cold butter cut in pieces until you get big crumbs. Now add tablespoons of ice water and knead quickly.

Cover the dough and put it in fridge.

Meanwhile prepare the filling by mixing the cheese with sugar and jam.

Roll out the dough into a thin sheet, I have made circles and hearts, but you can choose  any other form!

Contest di Lory

Raccolta Estate in Tavola

Raccolta buffet in giardino

Bacissimi, Eli.

Rotolo di frolla con marmellata alla rosa canina.

 

rotolo di pasta frolla (rigoni)

Questo rotolo è uno dei pochi dolci che in casa mia non manca mai!  Ideale per la colazione, perfetto per la merenda accompagnato da un bel thè freddo e irresistibile la sera come fine pasto!

rotolo di pasta frolla (rigoni)-1

La ricetta non è mia, anche se ho apportato qualche modifica, ma di una gentilissima signora, Anita (che saluto con piacere), una nonnina “tuttofare” di Pescara che ci delizia sempre con dei dolci (e non solo) fantastici! Il mio rotolo non è bello come l’originale..eheh…non capisco perché mi si crepa sempre la superfice, ma poco importa perchè sparisce in un attimo!

rotolo di pasta frolla (rigoni)-4 Pasta frolla al thè (stessa ricetta della pasta frolla alla frutta): - 250 g di farina 00 - 60 g di olio di semi - 100 g di zucchero - 1 – 1/2 uovo - 1 – 1/2 cucchiaio di Whisky - la buccia grattugiata di mezzo limone - 1/2 bustina di lievito - 1 bustina di thè ( io ho usato Lipton Pyramid Vanilla Caramel) - 1 pizzico di sale

rotolo di pasta frolla (rigoni)-2

Si impastano tutti gli ingredienti in una boule, una volta formato un impasto liscio, si stende su un canovaccio leggermente infarinato, cercando di dare una forma il più regolare possibile, a questo punto si spalma con la marmellata, io ne ho usata una alla rosa canina di Rigoni di Asiago. Sinceramente all’inizio ero un po’ scettica su queste marmellate, forse perchè essendo abituata con quelle deliziose di mamma e non pensavo di poterne assaggiare di più buone…ma mi sono subito dovuta ricredere. Sono ECCEZIONALI, essendo biologiche hanno quel gusto leggermente asprino che a me fa impazzire, ed essendo zuccherate solo con succo di mela sono meno caloriche delle classiche. Se prima non potevo stare senza miele e Nocciolata Rigoni, adesso all’appello ci sono anche le marmellate!. Si mette in forno a 160°-165° per una mezz’ora circa. Ovviamente, essendo in un bellissimo bosco con la mia famiglia, non potevo non cogliere qualche rosa selvatica prima di gustare questo dolcino! P.S: il thè (come per l’infuso di frutta) si usa secco, in purezza, si taglia la bustina e si versa direttamente nell’impasto. rotolo di pasta frolla (rigoni)-3   Un bacio enorme, Eli!