Pastiera light al farro

pastiera

 

Una delle ricette più famose della nostra tradizione, la pastiera, buona da morire ma extra calorica…potevo non provare a rendere leggera e salutare anche questo caposaldo della nostra cucina?! Ovvio che no! Il risultato è un dolce profumatissimo e da leccarsi i baffi, è di una goduria incredibile! Reso particolare dallo spezzato di farro Prometeo usato al posto del grano e dal miele Rigoni di Asiago, io ho scelto quello all’arancio, ma con loro avete l’imbarazzo della scelta! Per la base ho scelto una frolla senza burro e senza uova, che devo dire, mi ha stupita tantissimo per la sua versatilità, ma soprattutto per il gusto, delicatissima, molto meglio di quella tradizionale GARANTISCO!!

 

pastiera-003

 

pastiera-004

Per la ricetta base della pasta frolla vi rimando subito alla video ricetta: PASTA FROLLA VEGAN

 

pastiera-002

 

Per il ripieno:

- 100 g di spezzato di faro secco Prometeo

- 2 cucchiai di miele Rigoni di Asiago all’arancio

- 350 g di ricotta

- 100 g di zucchero di canna

- 100 g di canditi d’arancia

- 2 uova

- acqua di fiori d’arancio

- cannella

- 1 pizzico di sale

 

pastiera-001

 

Per prima cosa lessate il farro per circa 15-20 minuti, una volta pronto scolate l’acqua in eccesso, lasciate intiepidire e unite il resto degli ingredienti.

Stendete la pasta frolla e ricoprite una tortiera da 28 cm di diametro (potete anche aiutarci con della carta forno) lasciando i bordi abbastanza alti, versate il ripieno di ricotta, adagiate le striscioline di pasta frolla nella classica maniera e richiudete i bordi.

Infornate a 175° per almeno 45 minuti. Una volta pronta lasciate raffreddare completamente e servite. Prima di tagliarla vi consiglio di lasciarla qualche ora in frigo.

 

 

Buoooooona!

Focaccine Proteiche al Grano Saraceno

RID2

 

In questi giorni avevo voglia di impastarmi un po’ di pane integrale per la colazione, così dato che dovevo farlo anche per il mio fidanzato, mi viene in mente di fare una ricettina proteica, utilizzando le proteine in polvere del pisello che avendo un sapore marcato di legumi secchi, non si presta a tutte le preparazioni, ma solo a quelle salate come le frittatine.
Queste pizzette sono buonissime, facili da fare e morbide! Se non avete le proteine omettetele semplicemente dagli ingredienti, il gusto e la consistenza non cambiano e avrete le vostre focaccine super buone, da sostituire al classico pane raffinato!

focaccine g.saraceno-002

Ingredienti:

- 200 g di farina di grano saraceno integrale (io l’ho ottenuta semplicemente frullando i chicchi interi più volte)

- 400 g di farina integrale (o il mix che vi piace di più, segale, multi cereale, avena ecc…) *

- 3 cucchiaini di lievito madre in polvere o 1 bustina di lievito di birra

- 1 cucchiaino di malto d’orzo (in alternativa miele)

- 1 cucchiaino di germe di grano (facoltativo)

- 50 g di proteine in polvere del pisello

- 3 cucchiai rasi di olio evo

- acqua tiepida q.b.

- 12 g di sale

- pepe q.b.

 

focaccine g.saraceno

 

In una ciotola impastate le farine, il lievito, il germe di grano e 2 cucchiai di olio con poca acqua tiepida, unite il sale e continuate ad impastare aggiungendo l’acqua fino a formare un composto liscio e non appiccicoso.

Formate una pallina, coprite con della pellicola e lasciate lievitare 2 ore in un luogo tiepido.
Una volta lievitato dividete l’impasto in palline da 50 g circa, ungetevi le punte delle dita con il restante olio e schiacciate le focaccine su un foglio di carta forno.
Spolverate con una gratta di pepe e infornate a 180° per 10 minuti circa…appena saranno dorate spegnete! Volendo potete anche farcirle con salsa di pomodoro e mozzarella per fare delle pizzette sane e leggere.

Se conservate in un sacchetto di plastica chiuso si mantengono morbide per giorni.

* attenzione alla farina d’avena che rallenta la lievitazione, addizionatela sempre con altre farine.

 

Pin It!!!

focaccine g.saraceno-003