Tra biscotti e tronchetti…

Finalmente ci siamo! Natale è ormai arrivato!! E come ogni anno di questi tempi, tra mille faccende e organizzazione di regali, pranzi, torte mi piace fare un bilancio di quello che è stato il mio anno, come mi ha insegnato mia madre, questo è stato un anno interessante!
Sarebbe banale parlare di quanto sono grata per quello che ho e che ho avuto, ma è il mio primo pensiero. E’ il pensiero di tutti i giorni!

 

Cos’ho fatto quest’anno, a parte aver trascorso gran parte del mio tempo in cucina, a mescolare, impastare, assaggiare cose di ogni tipo e forma?

 

- ho confezionato 115 torte decorate, di cui ne ho assaggiate solo 3!

- mi sono messa a dieta e ho perso 6 kg

- ho lavorato in una pasticceria importante

- non sono mai andata al cinema

- ho preso la patente

- ho speso 1800 euro di corrente elettrica, il forno centrerà qualcosa?!

- mi sono comprata un essiccatrice elettrica (tanto per contribuire alla spesa!)

- non ho fatto cadere neanche una torta!

- non ho mai preso l’influenza

- ho smesso di mangiare la carne e sto lavorando per convincere chi mi sta attorno

- ho nuotato tutti i giorni d’estate fino a farmi venire la nausea dell’acqua salata

- mi sono tagliata i capelli

- ho scoperto di avere sotto casa un mercato ortofrutticolo stupendo!

- sono stata a Milano e ho conosciuto la redazione di Giallo Zafferano

- ho rinnovato il sito, o meglio, mi hanno rinnovato il sito!

- a gennaio avevo promesso tante cose e per la prima volta le ho mantenute quasi tutte!!

 

Ho fatto tante cose, raccontarle tutte sarebbe impossibile, mi fermo va’!!

 

La cosa più importante però che ho capito è di quanto sia importante la mia famiglia: mia madre, che ha una pazienza chilometrica, mio padre che darebbe la vita per farti felice, mia sorella che mi aiuta sempre , i miei nonni che ancora ti coccolano come se fossi un bimbo (e diciamoci la verità, fa sempre piacere!!) e in ultimo, ma non per ultimo Gianpaolo, che mi ha fatto sorridere, tanto! E che ringrazio profondamente per avermi sempre capita, incoraggiata, ascoltata, spronata… Ho scoperto di non averti mai conosciuto davvero, ma poco tempo fa qualcosa è cambiato e ora posso dire veramente di amarti, in un modo più maturo, più profondo (ma soprattutto non vergognarmi di scriverlo pubblicamente sapendo che questo post lo leggeranno i miei familiari!)

 

Che ne dite di festeggiare il 2011 che sta per andare con questi deliziosi biscottini di ginger bread?

La ricetta la trovate qui

Ho realizzato diverse forme: i classici omini, decorati con glassa colorata

 

IMG_4854

 

IMG_4856   IMG_4852

 

degli eleganti fiocchi di neve, decorati con lassa bianca

 

IMG_4004

 

IMG_4010

 

e queste simpaticissime formine ad angioletto, alberello e stella, sono tutte Pavoni e colgo l’occasione per salutare tutto lo staff che fa un lavoro meraviglioso con noi blogger!

Grazie per il pensiero!

 

pavoni-2

 

pavoni-1   pavoni

 

IMG_4860

 

IMG_4869IMG_4872IMG_4873

 

Già che ci sono voglio farvi vedere anche il tronchetto di natale al torroncino che ho fatto ieri! Per realizzarlo ho usato:

 

tronchetto

 

- 4 uova

- 80 g di amido di grano

- 80 g di farina ”00”

- 160 g di zucchero

- 1 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci

- 300 g di crema pasticcera

- 150 g di ricotta

- 100 g di torrone tritato finemente

- gocce di cioccolato

- cioccolato fuso per la glassatura

 

Preparare il pan di spagna (vedi preparazione qui) e versarlo in una teglia di 40 x 35 ricoperta di carta forno. Infornare a 175° per 10 – 15 minuti circa.

Intanto incorporare alla crema pasticcera il torrone tritato e le gocce di cioccolato, infine aggiungere la ricotta (la crema dovrà essere abbastanza morbida).

Quando il pan di spagna sarà pronto toglierlo dalla teglia, rimuovere la carta forno e con l’aiuto di un canovaccio arrotolarlo, quindi lasciarlo raffreddare completamente.

Una volta freddo srotolarlo delicatamente e farcire con la crema. Tagliarne una piccola sezione da disporre a mo’ di ramo, ora glassare il tronchetto con il cioccolato fuso e con l’aiuto di una forchetta rigare tutta la superfice. Decorare a piacere con pasta di zucchero o zucchero a velo.

 

Con questo voglio augurami (a me e il mio nuovo sito!), augurare a tutti voi, che siete speciali e alla mia famiglia di passare un anno intenso, carico di emozioni, spero che resteremo sempre così uniti come lo siamo stati quest’anno! Siete incredibili e mi sento quasi di non meritare tutto questo (tu, mamma mi capirai!)

 

Grazie mamma e papà per avermi dato la vita!

Menù di Natale – Crostatine di Gingerbread all’arancia

Da oggi inizierò a presentarvi qualche ricetta per il menù di Natale.

Queste crostatine dal gusto molto natalizio, sono un’ottima idea per la colazione di Natale.

Da accompagnare con una tazza d’orzo caldo.

 

crostatine giger

 

Ingredienti per la pasta di Gingerbread:

- 420 gr di farina “00”

- 150 gr di burro

- 150 gr di miele

- 120 gr di zucchero semolato

- 1 uovo

- 2 cucchiaini colmi di cannella

- 1 cucchiaino e mezzo di zenzero

- 1 cucchiaino raso di bicarbonato

- 1 pizzico di sale 

 

Per la farcitura:

- Marmellata d’arance amare quanto basta (Rigoni di Asiago)

 

 crostatine giger-2

 

Preparazione:

In una ciotola impastare con le mani la farina e il burro fino ad ottenere delle grosse briciole, aggiungere il resto degli ingredienti e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Lasciare riposare in frigo avvolto in un foglio di pellicola per circa un’ora. Stendere la pasta e ricavarne dei cerchi ed inserirli nella teglia adatta alla preparazione dei muffin (imburrata e infarinata).

Farcire le crostatine con un po’ di marmellata e chiudere con delle striscioline di pasta. Infornare a 175° per una decina di minuti facendo attenzione che non dorino troppo (la cottura del Gingerbread è molto veloce!).

Appena sfornate sono molto fragili e non possono essere rimosse dalla teglia, quindi lasciate raffreddare un pochino e poi estraetele con una forchetta.

 

 

crostatine giger-1

 

Il connubio tra il Gingerbread e l’arancia amara è qualcosa di fantastico a casa mia sono sparite subito, comode anche da portare a lavoro per uno spuntino o nella merenda dei vostri bambini .

Questo è lo stesso impasto che ho usato per fare i classici biscotti di Gingerbread che vi farò vedere tra pochi giorni.

 

Spero che siano piaciute un bacio alla prossima, ♥♥♥ Elisabetta ♥♥♥