Rotolo di frolla con marmellata alla rosa canina.

 

rotolo di pasta frolla (rigoni)

Questo rotolo è uno dei pochi dolci che in casa mia non manca mai!  Ideale per la colazione, perfetto per la merenda accompagnato da un bel thè freddo e irresistibile la sera come fine pasto!

rotolo di pasta frolla (rigoni)-1

La ricetta non è mia, anche se ho apportato qualche modifica, ma di una gentilissima signora, Anita (che saluto con piacere), una nonnina “tuttofare” di Pescara che ci delizia sempre con dei dolci (e non solo) fantastici! Il mio rotolo non è bello come l’originale..eheh…non capisco perché mi si crepa sempre la superfice, ma poco importa perchè sparisce in un attimo!

rotolo di pasta frolla (rigoni)-4 Pasta frolla al thè (stessa ricetta della pasta frolla alla frutta): - 250 g di farina 00 - 60 g di olio di semi - 100 g di zucchero - 1 – 1/2 uovo - 1 – 1/2 cucchiaio di Whisky - la buccia grattugiata di mezzo limone - 1/2 bustina di lievito - 1 bustina di thè ( io ho usato Lipton Pyramid Vanilla Caramel) - 1 pizzico di sale

rotolo di pasta frolla (rigoni)-2

Si impastano tutti gli ingredienti in una boule, una volta formato un impasto liscio, si stende su un canovaccio leggermente infarinato, cercando di dare una forma il più regolare possibile, a questo punto si spalma con la marmellata, io ne ho usata una alla rosa canina di Rigoni di Asiago. Sinceramente all’inizio ero un po’ scettica su queste marmellate, forse perchè essendo abituata con quelle deliziose di mamma e non pensavo di poterne assaggiare di più buone…ma mi sono subito dovuta ricredere. Sono ECCEZIONALI, essendo biologiche hanno quel gusto leggermente asprino che a me fa impazzire, ed essendo zuccherate solo con succo di mela sono meno caloriche delle classiche. Se prima non potevo stare senza miele e Nocciolata Rigoni, adesso all’appello ci sono anche le marmellate!. Si mette in forno a 160°-165° per una mezz’ora circa. Ovviamente, essendo in un bellissimo bosco con la mia famiglia, non potevo non cogliere qualche rosa selvatica prima di gustare questo dolcino! P.S: il thè (come per l’infuso di frutta) si usa secco, in purezza, si taglia la bustina e si versa direttamente nell’impasto. rotolo di pasta frolla (rigoni)-3   Un bacio enorme, Eli!

Limoncello

limoncello

Ciao ragazze…non so da voi ma qua da me sembra essere arrivato l’inverno, non smette di piovere e fa anche freschetto… Del sole oggi non c’è nemmeno l’ombra, così ho pensato di postare la ricetta di questo fantastico limoncello, che la carissima Mela, del blog Peccati di Gola e di Amicizia aveva gentilmente  postato, sperando che possa portare con sé qualche raggio di sole!

limoncello-2

La ricetta (copio e incollo direttamente le parole di Mela):

Si prendono 3 limoni di media grandezza, con la scorza di un bel colore “vivo”, magari un po’ verde, ma mai giallo smorto (spesso quelli di quel colore sono trattati al difenile), si lavano bene, strofinandoli anche leggermente con uno spazzolino per essere sicuri di togliere ogni traccia di polvere e di antiparassitario, si asciugano delicatamente lasciandoli per precauzione un po’ all’aria perché perdano ogni traccia di umidità. Si sbucciano con un coltellino affilatissimo in modo da asportare soltanto la parte colorata senza nessuna traccia del bianco interno che è amaro, e si tagliano le bucce a listarelle sottili. Si mettono le striscioline in un barattolo e si coprono con mezzo litro di alcool a 90°, si chiude e si lascia macerare una settimana. Si prende mezzo chilo di zucchero e si fa sciogliere in mezzo litro di acqua calda, mescolando con un cucchiaio di legno sino a che si è sicuri che la soluzione è perfetta. Si unisce lo sciroppo alle scorze e all’alcool e si lascia macerare ancora una settimana, scuotendo ogni giorno perchè l’amalgama si completi. Si passa nelle bottiglie attraverso un imbuto foderato di carta da filtro: il liquido dovrebbe risultare limpidissimo; se non lo è, meglio ripetere il filtraggio. Si chiude con tappi di sughero nuovi fermati ermeticamente. Se al posto dell’alcool si usa un litro di acquavite e si lascia macerare per 20 giorni, quindi si aggiunge uno sciroppo ottenuto lasciando bollire (e schiumando) mezzo chilo di zucchero con pochissima acqua, filtrando infine tutto due o tre volte prima di imbottigliare, si otterrà quello che una volta in Francia era chiamato “eau de Barbados”, acqua delle Barbados.

Ormai è diventato il mio liquore preferito, l’ho sostituito praticamente al Maraschino (che uso solo in creme al cioccolato e al latte), è davvero OTTIMO, sia come bagna per il pan di spagna, come aroma per le creme (io di solito lo faccio cuocere insieme alla crema per togliere un po’ il grado alcolico e mantenere il sapore… mi vorrei vedere alla mattina fare colazione con un bicchiere di limoncello e pesche…hihi), nelle macedonie e nel gelato…praticamente ovunque!

Ci è piaciuto così tanto che proprio ieri ne abbiamo fatti altri 4 litri! 

limoncello-1   

E le bucce, si buttano???  MACCHEEE’…ci si fa la marmellata!!! Vi ho messo il link di quella che aveva fatto mia madre l’anno scorso…usando le bucce aromatizzate nell’alcool la marmellata viene ancora più buona!

limoncello-3

Un bacione e alla prossima

Eli

Quasi bavarese di pesche…

 

Avete caldo??? Allora venite tutti da me a prendere una fettina della torta più fresca che ci sia!

torta pesche 1° post

In realtà all’inizio doveva essere una bavarese di pesche, ricetta che avevo visto dalla mia dolcissima amica Lusi, del blog Dolci e non solo …ma poi qualcosa è andato storto… eh si…mentre facevo il gelè vado in camera e ci rimango chiusa dentro!!!!  PANICOOO….  quando finalmente riesco a disincastrare la porta, torno in cucina…e….ciao ciao gelè!!!

 torta pesche 1° post-3

Così ho deciso di semplificarmi la vita farcendo il pan di spagna, bagnato con il limoncello dell’amica di mamma, Mela, del forum Peccati di Gola e di Amicizia (presto inserirò la ricetta) con la crema bavarese, chiuso con un altro strato di pan di spagna sempre bagnato e uno strato di pesche a pezzetti e gelatina!

Risultato?? Una goduria freschissima da gustare sorseggiando un bicchierone di thè ghiacciato!!!

Questa tortina la offro a tutti voi, che siete stati gentilissimi e dolcissimi e che mi avete dato tanta fiducia!

 

GRAZIE

Un bacioooooone Eli