Yogurt fatto in casa, buonissimo e facilissimo!

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-49-40

 

Cosa c’è di meglio del fare colazione o merenda con un bel bicchiere di yogurt e frutta?  Lo yogurt è un alimento meraviglioso, nonostante sia fatto da latte è povero di lattosio, questo vuol dire che può essere mangiato anche da chi non tollera proprio bene questo zucchero e poi è tanto tanto buono! A me piace da matti, è uno di quegli alimenti che mangi ad ogni ora e lo aggiungi a qualsiasi preparazione, un po’ come la ricotta!!

 

Così da un po’ di tempo con mia sorella, ero alla ricerca di una buona ricettina che non prevedesse l’uso della yogurtiera e che fosse abbastanza fattibile. La ricetta che ho scelto è quella di Anice e Cannella (ma vààà) con delle leggere modifiche e vi assicuro che lo yogurt non solo viene BUONO, ma viene moooolto meglio di quello comprato, sodo, cremoso e per niente acido (anche se a me non dispiace quando è un po’ asprino)!

Paoletta lo fa con il latte fresco, io ho usato anche quello a lunga conservazione e devo dire che il risultato è stato eccellente, ricordatevi solo che il latte deve essere intero.

Anche lo yogurt sceglietelo intero e mi raccomando con una data di scadenza abbastanza lontana, si perché più lo yogurt è fresco più i fermenti saranno attivi e quindi mangeranno più lattosio (è per questo che è facilmente digeribile)

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-53-39

 

Il procedimento non è difficile, bisogna seguire solo alcune dritte, ma lo sforzo è davvero minimo e il risultato è meraviglioso! I punti fondamentali li ho evidenziati in grassetto!

 

Ingredienti:

1 l latte intero

2 cucchiai abbondanti di yogurt intero (il migliore è quello della coop o kyr)

 

In una pentola mettete a scaldare il latte a fuoco basso, quando la panna inizierà a salire spegnete subito, toglietela con un cucchiaio e coprite la pentola con un coperchio, ora dovrete aspettare che il latte raggiunga la temperatura di 38° circa, se non avete un termometro lasciatelo raffreddare completamente. E’ importante comunque che la temperatura del latte non sia superiore ai 40°.

 

A questo punto prendete un contenitore di plastica (meglio se con tappo ermetico) e versate 2 cucchiai belli abbondanti di yogurt e stemperateli con un po’ del vostro latte, mescolando bene, quando non ci saranno più grumi possiamo unire tutto il latte, chiudete con il coperchio ermetico e posizionate in forno a 35° (con la funzione scalda vivande o lievitazione) per 6-8 ore.

Dopo tante prove ho trovato che questa è la temperatura ideale: io lascio il forno sempre acceso (di solito lo faccio andare per tutta una notte) a 35°, ma è importante che la temperatura non superi MAI i 45°, quindi se il vostro forno non ha questo tipo di impostazione lasciatelo acceso a 50-60° per circa un minuto, spegnete e coprite in questo caso, con una copertina lo yogurt, in modo da mantenere costante la temperatura.

 

Trascorse le 6-8 ore aprite MOLTO DELICATAMENTE il contenitore per controllare lo yogurt, l’acqua che vedrete in superficie è normalissima, quindi andante a fondo con il cucchiaio e controllate che si sia rappreso, altrimenti lasciate ancora in forno (sempre tiepido).

Se lo yogurt è ben riuscito sarà talmente sodo che infilando un cucchiaio rimarrà dritto, come per magia!

E’ importante non muovere troppo il contenitore, quindi muovetelo il meno possibile.  Una volte pronto mettete subito in frigo ad una temperatura di 4-5°, non superiore, altrimenti lo yogurt farebbe fatica a compattarsi definitivamente e filerà.

Ah, dimenticavo, una volta fatto si conserva per 15 giorni e, un po’ come la pasta madre, quando starà per finire prendetene 2 cucchiai e rifatelo!

 

yogurt fatto in casa 21-05-2012 17-55-20

 

Fatelo, ne vale davvero la pena! bacetti eli

Commenti (17)

  1. Marta scrive:

    Intanto ho letto il post, poi più avanti proverò a farlo. Grazie. Ciao

  2. Caro scrive:

    deve essere fantastico lo yogurt fatto in casa! :) sicuramente lo proverò , grazie per la ricetta! :) un bacio! :)

  3. Ale73 scrive:

    Buonissimo e salutare!!!
    Brava Eli :D
    baciusss

  4. bellissima l’idea di poter rifare lo yogurt all’infinito come la pasta madre… bisognerebbe proprio provarci!

  5. azzurra scrive:

    Come non provarlo con queste meravigliose foto che invitano il palato!

  6. simona scrive:

    Sai Elisabetta che non ho mai provato a realizzare lo yogurt home -made? sarà finalmente la volta buona? che meraviglia il tuo! solo a guardarlo mi viene l’acquolina:) buona settimana:)

  7. elenuccia scrive:

    Anche io ho preso l’abitudine di farmi lo yogurt a casa. E’ delizioso e costa anche poco :)

  8. LUCIA scrive:

    MMMM!!!! Buono ci proverò. Grazie
    Molto bella anche la presentazione.
    ciao ciao LUCIA

  9. Monica Chiarion scrive:

    Questa ricetta è così accattivante che la sto già facendo…poi ti dico se mi è riuscito bene! L’unico dubbio che ho, riguarda la temperatura del frigo….non so a quale altezza ci possono essere i gradi necessari! Ti farò sapere…intanto ti abbraccio forte e ti stampo un bel bacio! Monica

    • Monica Chiarion scrive:

      Eccomi come promesso…., dunque, con la premessa che FORSE non sono stata precisa con le temperature ( il riposo è avvenuto durante la notte e così, non avendo il mio forno la funzione della lievitazione, non ho potuto ripristinare la temperatura mite iniziale), devo constatare che il mio yogurt ha un sapore delicato e buono, ma la consistenza non è proprio quella che descrivi tu e poi ….fila!!!!!! Per la preparazione ho usato il latte intero e lo yogurt greco (quello molto compatto per intenderci….). Secondo te come posso rimediare? Dimenticavo….quando l’ho messo in frigo l’ho mescolato! Potrebbe essere questa la mossa sbagliata e comunque…..non lo si deve proprio toccare durante la lavorazione? Neppure nel momento finale? Scusa le domande, ma l’esperta sei tu!!!! Un bacione grande, grande!!! Monica

  10. Terry scrive:

    Ho preso di recente un libretto che da un sacco di belle dritte e ricette per farsi lo yogurt, tra quello e il tuo post ora ho proprio volgia di provarci!,

  11. Voglio provare anch’io! Con le ciliegie il tuo yogurt è davvero invitante!
    A presto!

  12. lucia scrive:

    già fatto. E’ buonissimo. fatto ieri. slurp

  13. valeria scrive:

    non è yogurt fatto in casa se per farlo utilizzi dello yogurt.

  14. Anna scrive:

    Grazie per questa bella ricetta, c’è proprio da leccarsi i baffi! D’ora in poi, farò sempre il mio yogurt in casa. Ciao

  15. monica scrive:

    salve avrei una domanda da farti, secondo te si può avere un risultato diverso sulla compattezza, se si usa un contenitore unico o più barattolini? FAccio questo yogurt da un pò di tempo ma non riesco ad averlo un pò più sodo, è delicatissimo ma fila abbastanza. Ho provato anche con il latte a lunga conservazione ma non è venuto molto meglio. Compatto in superfice ma sotto no. Se mi puoi dare qualche consiglio te ne sarò grata Monica

  16. Fabio scrive:

    Fai bollire il latte per 30 minuti. Sperimentalmente ho constatato che in 30 minuti a fuoco bassissimo (sobbolle appena e non sale nella pentola, mescolando molto spesso)il latte perde circa il 50% dell’acqua. Ne risultano 500 g di latte con concentrazioni doppie. Poi il procedimento è lo stesso, se vuoi uno yogurt più dolce incuba per 5-6 ore, se lo vuoi più acido lascialo in cuccia per 12 ore circa e poi in frigo per 24 ore (ma anche meno). Altro modo è raddoppiare la concentrazione di proteine e carboidrati con del latte in polvere scremato, aggiungendone 100 g ogni litro (così ottieni 1 kilo di yogurt). Il miglior risultato che ho ottenuto fino ad ora è stato con i fermenti dello yogurt vipiteno bio 0,1: uno yogurt denso e cremoso e dolce.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>